Logo
  Notizie     
 
             
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 105
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Partner


Preferiti

Versioni

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

 
Magistralmente in scena le "diverse abilita".
Inserito il 11 luglio 2008 alle 16:39:00 da angi. IT - TEATRO

“Al Teatro dell’Università in scena le diverse abilità”

Giovedì 10 luglio, il teatro dell‘Ateneo salernitano ha accolto la performance teatrale “Chi cerca… trova?“. Lo spettacolo nasce dal “Progetto di laboratorio“: il teatro facilitatore della relazionalita’ e dell’integrazione sociale. Responsabile del progetto e’la professoressa Giulia Savarese, docente di psicologia dell'handicap e della riabilitazione presso la facoltà di Scienza della formazione.

Il progetto, sostenuto dall’ufficio Diritto allo studio, Laboratorio H e dal dottore Salvatore Colucci, direttore dell’Area 3-Didattica e Ricerca, si e’ caratterizzato per il coinvolgimento di studenti, anche diversamente abili e della squadra dei volontari del servizio civile. Nella presentazione del progetto viene sottolineato come il teatro risulti essere il mediatore che permette di interpretare la realtà: e’ spazio di discipline e luogo di libertà nello stesso tempo. E’ un contesto all’interno del quale e ‘ possibile rigiocarsi. Inoltre, l’utilizzo nell’arte teatrale della simulazione, favorisce la creatività ed il pensiero astratto in quanto obbliga all’utilizzo di simboli. Lo spettacolo e’ stato scritto da Stefania Ricci, coreografato da Mariateresa Ingino, curato nella parte cantata da Angela Telesca e diretto dalla regista Clotilde Grisolia che definisce la realizzazione di questo spettacolo: “un’esperienza entusiasmante: l’incontro tra le diverse abilità ci ha portato alla realizzazione di un progetto di alto profilo. Per questo ringrazio la professoressa Savarese, che ha mostrato grande sensibilità nel promuovere tale progetto. E’ questo uno dei casi nei quali davvero l’Universita’ ricerca, sperimenta e porta a compimento progetti di grande livello.
La collaborazione con studenti diversamente abili ha arricchito la mia persona da un punto di vista professionale e, soprattutto, umano.
Le diverse possibilità di espressione, valide ognuna nella loro specificità, mi hanno lasciato una sensazione di grande benessere e speranza per il futuro.
A volte riteniamo che l’handicap possa essere un’ ostacolo all’espressione, alla gioia di vivere: questo spettacolo dimostra che le diverse abilità possono coincidere con la qualità dell’espressione artistica e con la gioiosa espressione dell’amore per la vita“.

Angela D’Onofrio







Torna indietro

 
Club Kayenna
 
Utenti: 1132
Ultimo iscritto : s63dau095
Lista iscritti


Quick Chat

Partner

Partner

Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 -- -- -- -- -- --


 
 © Kayenna schegge metropolitane aut.trib.sa. N°981 24/04/1997 dir. M.Guarini 
Based on Asp Nuke project