Logo
  Notizie     
 
             
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 45
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

Partner


Preferiti

Versioni

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

 
Ormai in Campania i rifiuti si misurano a piani : procedura di infrazione da parte della UE
Inserito il 02 gennaio 2008 alle 23:04:00 da redazionekayenna. IT - AMBIENTE, SALUTE e SOCIETA'

Ormai in Campania i rifiuti si misurano a piani : procedura di infrazione da parte della UE

Ci eravamo lasciati, prima delle vacanze di Natale, con notizie confortanti: a Bali si raggiungeva un accordo sul clima e i giapponesi, dopo anni e anni di rifiuti, decidevano di rinunciare alla caccia alle megattere.
Ma la Campania, e con essa l'Italia, non sembrano allinearsi al trend positivo, rifiutando qualsiasi consiglio o ipotesi di soluzione al problema dei rifiuti.
E così ironicamente gli stessi campani quando si incontrano per strada invece di domandarsi, come va? si domandano: ma dalle tue parti a che piano sono arrivati i rifiuti?


Bando all'ironia.
La situazione è grave, talmente grave che la stessa Unione Europea, che il 27 giugno 2007 aveva avviato una procedura di infrazione contro l'Italia, è tornata sul problema dei rifiuti in Campania, avvertendo il governo che a fronte dell'inerzia sinora dimostrata dalle autorità competenti l'Unione Europea valuterà seriamente la possibilità di adottare nuove misure e decisioni contro lo Stato italiano.
Alla base della decisione europea - comunicata in questi giorni dal commissario UE all'ambiente - si trova la grave situazione in cui versa la regione Campania, che vede montagne di rifiuti che raggiungono ormai i primi piani delle abitazioni e cittadini esasperati che danno fuoco ai cumuli con gravi conseguenze per l'uomo e l'ambiente - oltre all'inquinamento dell'aria si teme quello del suolo e delle falde acquifere.

Lo Stato italiano rischia, a causa della sua stessa inefficienza, di subire un processo di fronte alla Corte di Giustizia delle Comunità Europee. Infatti, nel caso in cui si accerti la responsabilità di uno Stato quest'ultimo e costretto a pagare una sanzione economica, che per l'Italia è stata fissata in 9.920.000 euro, oltre a una penalità di mora che può variare tra i 22.000 e i 700.000 euro per ogni giorno di ritardo nell'attuazione del disposto della Corte di Giustizia.

beatrice benocci


Nella stessa sezione:
- Pianura dove finisce la società civile. Porta a Porta
di Bruno Vespa entra in discarica
http://www.kayenna.it/webtv/news.asp?id=474

- Rifiuti in Campania: anomalia Salerno
http://www.kayenna.it/webtv/news.asp?id=472

- Ormai in Campania i rifiuti si misurano a piani:
procedura di infrazione da parte della UE
http://www.kayenna.it/webtv/news.asp?id=464

- biùtiful cauntri, un documentario shock sul dramma dei rifiuti in Campania:
http://www.kayenna.it/webtv/news.asp?id=475


Torna indietro

 
Club Kayenna
 
Utenti: 1132
Ultimo iscritto : s63dau095
Lista iscritti


Quick Chat

Partner

Partner

Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- 01 02 03
04 05 06 07 08 09 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 --


 
 © Kayenna schegge metropolitane aut.trib.sa. N°981 24/04/1997 dir. M.Guarini 
Based on Asp Nuke project